sala di controllo di sicurezza, due operatori
Notizie sui prodotti

Rilascio di BIS 4.7

Building Integration System

Grandi installazioni, infrastrutture critiche e una vasta gamma di edifici pubblici e commerciali possono trovarsi in difficoltà nella scelta di un sistema di gestione degli allarmi efficace su cui investire. I proprietari di edifici devono poter fare affidamento su un'adeguata risposta di allarme in caso di eventi o violazioni della sicurezza. Qualsiasi soluzione adottata deve inoltre integrarsi con una gamma eterogenea di altri sistemi per agevolare il controllo di tutti gli elementi, dalla sicurezza all'automazione degli edifici. 

Bosch Building Integration System (BIS) ha dimostrato di essere la risposta definitiva a tutte queste sfide. Si tratta di un modo efficiente, affidabile ed economico per integrare la gestione della sicurezza, della protezione e dei sistemi di automazione degli edifici, come ad esempio il controllo degli accessi, la videosorveglianza e i sistemi di allarme incendio, comunicazione al pubblico (PA/VA) e antintrusione. Ma la vera convenienza di BIS è la possibilità di fare tutto su una sola piattaforma con un'unica interfaccia grafica. Permette di costruire una soluzione modulare e personalizzabile per connettere e gestire solo i sottosistemi necessari. Offre quindi la massima flessibilità per consentire al sistema di evolversi in base alle diverse esigenze dell'edificio, ora come in futuro. 

BIS si è già dimostrato affidabile in migliaia di installazioni in tutto il mondo. Con il rilascio della versione 4.7, Bosch ha aggiunto nuove funzioni che ampliano ulteriormente le capacità del sistema. È stata aggiunta un'app client mobile, la gestione dei livelli di minaccia per il controllo degli accessi e ulteriori possibilità di integrazione con sottosistemi affidabili di terze parti.

Tre moduli, un'unica soluzione

pezzi di un puzzle, tre mani

BIS 4.7 è una soluzione modulare che utilizza tre diversi moduli, detti motori, come elementi costitutivi che consentono di aggiungere o rimuovere elementi o creare nuove combinazioni in qualsiasi momento. È quindi possibile far crescere, evolvere e migliorare il sistema per soddisfare mutevoli esigenze di sicurezza, protezione e automazione degli edifici.

Il modulo di sicurezza, protezione e automazione degli edifici (Automation Engine) consente la gestione unificata di:

  • Sistemi antincendio come FPA-5000/1200.
  • Sistemi antintrusione come B Series, G Series e MAP 5000.
  • Sistemi di evacuazione/allarme vocale come PRAESIDEO e PAVIRO.
  • Soluzioni di automazione degli edifici di terze parti come il sistema Otis di gestione degli ascensori.

Il modulo di controllo degli accessi (Access Engine) offre un modo affidabile per integrare completamente la gestione del controllo degli accessi nell'edificio:

  • Funziona con Bosch Access Modular Controller (AMC) per la gestione di un'ampia gamma di lettori e chiavi di prossimità di Bosch o di terze parti.
  • Ideale per applicazioni standard e soluzioni di sicurezza più difficili e personalizzate.

Il modulo Video Security consente la gestione centralizzata dell'intero sistema di videosorveglianza da parte degli utenti. A seconda dei requisiti di gestione video di base o avanzati, i clienti possono scegliere tra:

  • Video Engine: consente la verifica allarme visiva che aumenta notevolmente la conoscenza della situazione. Comprende dispositivi analogici, dispositivi video IP e dispositivi di registrazione di Bosch, nonché dispositivi di terze parti conformi a ONVIF.
  • BVMS: una soluzione di gestione video estremamente scalabile con ampie possibilità di gestione degli allarmi e massima resilienza anche per i requisiti di videosorveglianza più esigenti. BVMS offre il pieno supporto del portafoglio completo di sistemi video Bosch, inclusi i nostri esclusivi dispositivi di registrazione, strumenti di ricerca forense e analisi video integrata nelle telecamere. Per una flessibilità ancora maggiore, BVMS è perfettamente compatibile con i dispositivi di terze parti conformi a ONVIF.

Nessun allarme perso con il nuovo client mobile

smartphone, mano

In risposta alla richiesta di maggiore flessibilità e di tempi di reazione più rapidi agli eventi di sicurezza, BIS 4.7 è dotato di una nuova app Web per dispositivi Android e iOS. Visualizza aggiornamenti in tempo reale di eventi e allarmi per tutti i domini di sicurezza, protezione e automazione degli edifici collegati a BIS, oltre allo stato corrente che può essere nuovo, accettato o eliminato. Gli aggiornamenti possono essere configurati in base a esigenze specifiche e vengono sincronizzati tra gli utenti se più persone utilizzano il client mobile. Una volta che l'allarme è stato accettato da un utente, per evitare che più persone rispondano allo stesso evento non è più visibile agli altri.

Se connessa alla rete aziendale, l'app invia notifiche push ai dispositivi mobili*, anche quando lo smartphone è in modalità inattiva. Ciò significa che, anche se gli operatori si allontanano dalla postazione di lavoro, ad esempio per la ronda, non perdono mai un allarme. Controllando gli avvisi sul dispositivo mobile, possono reagire rapidamente recandosi direttamente sul luogo dell'evento o tornando alla scrivania per scegliere il percorso di escalation appropriato.

* Supportato unicamente dai dispositivi Android

Maggiore sicurezza con la gestione dei livelli di minaccia

segnale di uscita di emergenza

In situazioni critiche quali incendi, attacchi terroristici, rapine o sparatorie, è necessario proteggere rapidamente le persone e le proprietà. Ecco perché BIS 4.7 ora consente la gestione dei livelli di minaccia. Permette all'utente di configurare fino a 15 livelli di minaccia e di avviare le misure di sicurezza in modo rapido ed efficace con un solo clic. Lo stato del livello di minaccia può essere attivato in tre modi: tramite l'interfaccia utente della workstation dell'operatore, premendo un pulsante di emergenza oppure presentando a un lettore una scheda di emergenza appositamente configurata. I diversi livelli di minaccia possono aprire tutte le porte di un edificio per consentire l'evacuazione, bloccarle per impedire l'accesso o attuare una combinazione delle prime due opzioni. È anche possibile assegnare un profilo di sicurezza specifico alle singole porte, in modo da consentire l'accesso solo ai titolari di badge con privilegi di accesso pari o superiori al livello di sicurezza della porta.

Ottimizzazione delle operazioni con la gestione degli ascensori di Otis

ascensore, uomo che esce

BIS 4.7 può essere integrato con Compass, un sistema di gestione delle destinazioni di Otis. Quest'ultima possibilità di integrazione consente ai clienti di gestire il traffico degli ascensori nel modo più sicuro, efficiente e conveniente possibile. Non appena il sistema di gestione Compass viene connesso a BIS, tutti i diritti di accesso relativi ad ascensori, piani degli edifici e porte anteriori e posteriori possono essere facilmente gestiti tramite il modulo Access Control di BIS. I diritti di accesso definiti nel modulo possono essere facilmente trasferiti al sistema Compass estendendo i privilegi di accesso anche all'uso degli ascensori.

Compass riduce il tempo necessario per raggiungere la destinazione, indirizzando i titolari di badge all'ascensore più adatto per raggiungere il proprio piano. Ai titolari di badge diretti a piani vicini viene assegnato lo stesso ascensore. In questo modo si riducono al minimo le fermate, l'affollamento e i tempi di attesa e di percorrenza dei passeggeri. Ottimizzando in questo modo la capacità dell'ascensore si abbassa anche il consumo energetico e questo si traduce in costi operativi inferiori per l'edificio. Riepilogando, l'integrazione con Otis rende più efficiente la gestione e l'uso degli ascensori e garantisce che solo le persone con autorizzazione adeguata possano accedere ad aree e piani riservati.

Strumenti di integrazione con dispositivi di terze parti

stretta di mano

La gestione degli ascensori con Otis è solo una delle tante possibilità di integrazione con BIS. Automation Engine agevola l'integrazione con applicazioni e sottosistemi di terze parti grazie al supporto di SDK e standard aperti quali OPC, ONVIF e OSDP. Ad esempio, è possibile integrare Bosch Rexroth o altri dispositivi di gestione degli edifici per monitorare funzioni dell'edificio quali energia, qualità dell'aria, acqua o illuminazione da un'unica interfaccia utente BIS. Tramite l'integrazione delle relative soluzioni di terze parti, è anche possibile utilizzare sistemi di gestione di identità e visitatori e sistemi di gestione di orari e presenze. BIS 4.7 offre tutti gli strumenti necessari per creare, personalizzare e migliorare il sistema di gestione degli allarmi in base a esigenze specifiche. 

Strumento di importazione/esportazione per il trasferimento rapido dei dati 

edifici, grattacieli

L'importazione di dati di diverse migliaia di titolari di badge per la migrazione da un sistema legacy può sembrare un compito interminabile, ma con BIS 4.7 diventa semplice e rapido. Il nuovo strumento di importazione/esportazione consente di configurare in pochi passaggi modelli contenenti informazioni sui dati da trasferire prima di avviare la migrazione. Questo permette di velocizzare il trasferimento di dati da un sistema legacy a uno nuovo. Anche i normali trasferimenti di dati, ad esempio da sistemi delle risorse umane, possono essere elaborati in modo rapido e automatico grazie alla programmazione di aggiornamenti regolari a orari prestabiliti.

Per ulteriori informazioni su Bosch BIS 4.7 e su come risponda a tutte le esigenze di sicurezza, protezione e automazione degli edifici, è possibile contattare il rappresentante Bosch locale o visitare la pagina del prodotto BIS.

Brochure Building Integration System

Brochure

Building Integration System

Condividi su: